Chiesa di San Michele Arcangelo

CHIESA DI SAN MICHELE ARCANGELO

chiesa_san_michele_arcangelo

Le origini della Chiesa di San Michele Arcangelo, annessa al convento di San Lorenzo dentro le mura, risalgono al 1370, anno in cui la comunità delle monache clarisse si trasferì dal convento fuori le mura. Al XIV secolo è ascrivibile anche più antico ciclo decorativo riemerso di recente all’interno dell’edificio sulle pareti di fondo della navata centrale e sinistra.

La Chiesa di San Michele Arcangelo, parte dell’antico monastero di San Lorenzo dentro le mura, dove si trasferì la comunità delle clarisse nel 1370, si trova lungo l’attuale corso Umberto I, l’antico decumanus vicus del castrum, al centro di Collazzone, ed il suo stato attuale è risultato di più di un rimaneggiamento, anche architettonico. Si tratta di un impianto a tre navate, intonacate e tinteggiate, separate da due massicci pilastri ottagonali, decorati con motivi a marmorino, su cui impostano sei crociere a sesto ribassato terminanti nei semipilastri addossati alle pareti, recanti la stessa decorazione. L’ambiente, quadrangolare, è illuminato da tre finestre aperte sulla parete verso la strada. Gli affreschi conservati sulle pareti, risalenti al XIV e XVI secolo, sono stati riscoperti solo recentemente. Intonacato si presenta anche il prospetto anteriore esterno, non una facciata autonoma, ma parte della quinta edilizia del corso, caratterizzato dalla presenza di un portale in pietra arenaria dai caratteri longobardi; è ancora leggibile, nel frontone ribassato dell’ingresso, il monogramma barbarico della Redenzione.

[Fonte: http://www.chieseitaliane.chiesacattolica.it/chieseitaliane/]